Type to search

Be-Orto
Genuinità e tradizione contadina

Cibo & Vini

Be-Orto
Genuinità e tradizione contadina

Ci piace perché ogni seme è coltivato con cura, amore e attenzione. Rispetto e genuinità che si assapora in ogni prodotto, perché la scelta di fondo è “Be-Orto”, non “Have-Orto”.

Le radici

Due fratelli, Andrea e Riccardo, un’anima green e una passione tramandata da generazioni: l’amore per la terra, i suoi profumi e colori, insieme alla voglia di riavvicinarsi alla natura.

“Fino a qualche anno fa mi immaginavo in divisa: ho fatto anche concorsi per entrare nell’esercito e nei carabinieri. Ma la mia vocazione era un’altra: sognavo di diventare imprenditore. 

Mio fratello Riccardo, dopo la laurea, aveva tutte le competenze tecniche per intraprendere la strada dell’agricoltura.  Posso affermare che siamo complementari, lui si occupa della produzione, io della vendita, letteralmente. Siamo partiti con soli 50 euro e abbiamo comprato un po’ di piantine. Ci occupavamo del terreno di nostro nonno e di alcuni terreni in affitto.”

Orto stagionale e genuino

“Abbiamo la fortuna di lavorare con un terreno molto fertile, ricco di acqua e di strati di storia secolare. Siamo immersi nella pianura trevigiana, nutriti da sostanze preziose, che favoriscono la crescita di ortaggi. 

Si tratta inoltre di una terra unica nel suo genere, con peculiarità che non si trovano nelle zone limitrofe: fertilità e acqua, i due elementi fondamentali per avere prodotti di qualità. 

Il nostro radicchio, infatti, Fiore d’Inverno e punta di diamante del territorio trevigiano, si distingue da qualsiasi altro radicchio coltivato nelle zone limitrofe. 

Tra i  nostri prodotti di punta si aggiungono anche gli asparagi e le patate dolci.

Per valorizzare ogni singolo prodotto, anche dal punto di vista economico, abbiamo accantonato l’idea di vendita all’ingrosso e intrapreso la vendita diretta.

Nel dicembre 2018, abbiamo aperto il primo punto vendita da zero e ci siamo organizzati anche per offrire la consegna a domicilio. Acquisire e fidelizzare i clienti non è stato semplice, ha richiesto tempo e impegno, soprattutto perché non abbiamo mai ceduto alla logica del prezzo più basso. Un’altra difficoltà è stata la forte concorrenza del territorio, data la presenza di numerosi terreni e orti, soprattutto privati. Per cominciare ad espanderci a livello geografico abbiamo aperto l’e-commerce.

Evitare gli sprechi è un tema a noi caro. Per questo motivo, abbiamo cominciato a vendere vasetti di conserve, sughi o marmellate, realizzate con prodotti esteticamente “danneggiati”, che pertanto non possono essere venduti. In questo modo, è possibile dare una seconda vita al prodotto, senza destagionalizzarlo.

Tra le ricette consolidate nel tempo, abbiamo il vasetto con radicchio e quello con asparagi in agrodolce. Un’altra linea di vasetti, Profumo d’Estate, è nata quest’anno in seguito al surplus di zucchine e peperoni estivi. Data l’eccezionalità dell’evento, non è detto però che ci sarà anche il prossimo anno. 

L’attenzione e il rispetto dell’ambiente traspare anche nella scelta dei materiali che utilizziamo. In negozio abbiamo eliminato la plastica ed utilizziamo solo borse biodegradabili e shopper in cotone, mentre  le cassette di legno hanno un packaging altamente riciclabile e riutilizzabile.” 

Molto più di un nome

Be-Orto: come è nato il nome?

“Un amico, giocando con il nostro cognome Bortolato, ha proposto Be-Orto. Dietro al nome, c’è anche una riflessione filosofica: infatti, non produciamo un prodotto qualsiasi, ma ortaggi, che sono elementi essenziali nella vita dell’uomo.

Vorremmo valorizzare questo aspetto, l’Essere Orto, che a causa dell’industrializzazione, ha perso di importanza. Tuttavia, con il lockdown, sta cominciando a riacquistare centralità nella vita delle persone. In fin dei conti, siamo quello che mangiamo, e quindi perché non scegliere prodotti di qualità?”

Tradizione e Innovazione

“Siamo partiti da una domanda: perché i prodotti di una volta erano più buoni? Da qui la voglia di tornare alle origini e di offrire prodotti sani e genuini. Un tempo, tutte le attività erano svolte manualmente: la famiglia aveva una stalla con animali, che fornivano fertilizzanti per il suolo e di conseguenza non venivano utilizzati prodotti chimici.

Infatti, oggi coltiviamo con metodi tradizionali e naturali e apportiamo più sostanza organica possibile al terreno, mediante l’acquisto di letame e la pratica dei sovesci, che consiste nell’interramento di colture allo scopo di mantenere o aumentare la fertilità del terreno. Infine, abbiamo  investito su macchinari innovativi, che sostituissero la chimica alla lotta contro le infestanti.” 

Sfide e sogni futuri

“La sfida più grande è offrire prodotti di qualità, senza compromessi. E al tempo stesso, riuscire a comunicare le qualità intrinseche del prodotto. Qualità e gusto: devi assaggiare i nostri prodotti per capirne la vera autenticità. 

Il nostro obiettivo è creare un brand che rappresenti qualità naturale. Siamo piccoli ma abbiamo la forza della passione: passione per uno stile di vita sano, naturale e di consumo consapevole. Desideriamo espanderci, ampliare le attrezzature per la produzione e collaborare con nuove persone. Perché, come ci ricordava sempre il nonno: “Uno fa per uno, due fanno per tre.”” 

Info utili
https://be-orto.com/

Indicato a…
Chi vuole riscoprire l’autenticità della natura e dei suoi frutti, apprezzandone sapori e profumi.

Scopri i creators con passioni affini

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *